BIRRAIO DELL’ANNO 2015 proclamato a Firenze

Lo scorso week end si è svolta a Firenze la settima edizione de “Il Birraio dell’Anno”, riconoscimento ideato da Fermento Birra con la collaborazione di VDGlass.

Dopo un lavoro di selezione durato tutto un anno, gli oltre 80 giudici provenienti da tutta Italia e capitanati da Lorenzo “Kuaska” Dabove, il numero uno degli esperti di birra artigianale in Italia, hanno decretato vincitore Fabio Brocca, del Birrificio Lambrate di Milano.
Il riconoscimento viene nell’anno del ventesimo anniversario dalla fondazione del birrificio e premia finalmente uno dei protagonisti del mondo della birra artigianale italiana, forse sottostimato in questi anni.

Brocca ha superato un altro dei grandi nomi del panorama brassicolo nazionale, Valter Loverier di Loverbeer, già eletto Birraio dell’Anno nel 2010.

Accanto a questi mostri sacri, sono stati premiati anche dei mastri birrai emergenti, che cioè hanno iniziato l’attività di produzione diretta da meno di due anni. In questa categoria si sono aggiudicati il primo Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio marchigiano Mc 77.

Diversamente dai soliti concorsi, questo riconoscimento vuole premiare la bravura e la dedizione del birraio nel complesso, indipendentemente dalla qualità delle singole birre, la sua filosofia. Un premio che vuole valorizzare la capacità di sperimentare, sì, ma soprattutto la costanza nel produrre birre buone sempre, e non solo birre “da concorso” che potrebbero essere solo frutto di fortunate casualità.

La tendenza emersa in questa edizione del premio, comunque, è stata quella di privilegiare le session beer, cioè quelle birre facili da bere, ma non banali, basse in grado alcolico, delle quali si possono bere più bicchieri in una serata al pub, o a casa propria. Vedremo quindi se questa tendenza si confermerà a febbraio, con l’undicesima edizione del premio “Birra dell’Anno 2016” organizzato da Unionbirrai in concomitanza con la fiera “Beer Atraction” a Rimini alla fine di Febbraio. 

 

ph. courtesy of fermentobirra.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *